Fiabosco,artisti e credenze popolari nel cuore della Maiella

Dal simposio di scultura nel Geoparco un nuovo itinerario

Redazione ANSA SANT'EUFEMIA A MAIELLA
(ANSA) - SANT'EUFEMIA A MAIELLA, 11 GIU - Il bosco e i personaggi delle fiabe, la natura e l'arte, la pietra locale che prende vita lavorata dalle sapienti mani di scultori e si incastona perfettamente con il verde della montagna. Tutto questo è 'Fiabosco - Riserva Naturale per Animali Fantastici', il suggestivo luogo-evento che ha preso forma a Sant'Eufemia a Maiella (Pescara) e incarna lo spirito del "Maiella Geopark", il territorio del Parco nazionale della Maiella dall'aprile 2021 Geoparco Mondiale dell'Unesco grazie ai suoi 95 geositi. I personaggi sono "La Ninfa Maia" di Dangyong Liu, "Il Serpende Parlante" di Armando Di Nunzio, "Il Re Selvatico" di Francesco Gigante, "Il Drago" di Pina Egizii e Fabrizio Antinucci, "Il lupo Mannaro" di Valentina Di Luca, "La Strega" di Stefano Faccini, "La mandragora" di Marija Markovic. "Fiabosco offre una particolare chiave di lettura della 'mission' del Geoparco - spiega il direttore del Parco Luciano Di Martino - Gli artisti, che hanno lavorato la pietra bianca della Maiella, sono stati in grado di dare forma ai protagonisti delle fiabe tradizionali abruzzesi; le loro opere offrono ai turisti la possibilità di immergersi in un contesto unico dove tradizione, cultura e natura si fondono rievocando scenari della fantasia popolare. La comunità di S.Eufemia a Maiella, con il Giardino Botanico del Parco che da oltre vent'anni opera per la diffusione dei concetti di tutela e sviluppo sostenibile, esprime tutta la potenzialità del Geoparco".

"L'iniziativa è un'idea per tutelare la fantasia popolare - dichiara il sindaco di S. Eufemia Francesco Crivelli - Il Simposio degli artisti, impegnati tutta la settimana a plasmare con i loro strumenti e il loro genio le nuove opere, ha dato ai visitatori la possibilità di capire come avviene la lavorazione della pietra". Le opere sono collocate a monte del Giardino Botanico 'Daniela Brescia'. Il progetto, che vede la stretta collaborazione dei Comuni di Sant'Eufemia e Lettomanoppello - oggi era presente anche il sindaco Simone D'Alfonso - ha come direttore artistico Peppe Millanta, Scuola Macondo di Pescara, che ne è anche l'ideatore, il direttore esecutivo è l'artista Stefano Faccini. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA