Comuni: Firenze, 1,5 mln euro per misure anti-rumore

Barriere e asfalto fonoassorbenti in alcune strade cittadine

Redazione ANSA FIRENZE
(ANSA) - FIRENZE, 03 DIC - Un milione e mezzo di euro dall'Europa per ridurre l'inquinamento acustico a Firenze. È quanto prevedono due progetti approvati dalla giunta comunale su proposta dell'assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti e finanziati con risorse provenienti dai programmi comunitari Pon Metro 2014-2020 React-Eu.

I due progetti, si legge in una nota di Palazzo Vecchio, rientrano nel pacchetto del Piano di risanamento acustico e riguardano in dettaglio l'installazione di barriere fonoassorbenti sul viadotto Marco Polo (500mila euro) e la realizzazione di asfalto fonoassorbente in via Senese e via Bolognese (un milione di euro). La prima delibera prevede la posa in opera di barriere di sicurezza stradale integrate con pannelli antirumore finalizzata alla riqualificazione acustica di due tratti del viadotto, ovvero sulla carreggiata direzione ingresso città nel tratto immediatamente a valle del sovrappasso su via Chiantigiana e sulla carreggiata uscita città in corrispondenza del sovrappasso su via Buia. L'altra delibera si riferisce al rifacimento con bitume antirumore di due importanti strade cittadine. Si tratta di via Senese e via Bolognese dove, dopo il risanamento del sottofondo, verrà utilizzato asfalto fonoassorbente con polverino di gomma pretrattato.

"Come amministrazione siamo impegnati su più fronti nella lotta all'inquinamento sia quello atmosferico che quello causato dal rumore, troppo spesso trascurato - ha detto l'assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio Stefano Giorgetti -. Con questi due interventi, finanziati dai fondi europei, portiamo avanti il lavoro già avviato collocando nuove barriere antirumore su una viabilità molto utilizzata come il viadotto Marco Polo e ampliando il numero delle strade con bitume fonoassorbente.

Sempre grazie all'Europa, o meglio al progetto Life E-Via, a Firenze è in corso la sperimentazione di un nuovo asfalto antirumore a testimonianza dell'attenzione sempre alta su questo tema". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA