Giorgetti, la posizione della Lega sulle trivelle è nota

'Ci sono diverse sensibilità all'interno del Governo'

Redazione ANSA RAVENNA

RAVENNA - Sul blocco per 18 mesi delle esplorazioni off-shore "la posizione della Lega è nota". Così, a margine dell'edizione 2019 di Omc 2019 a Ravenna, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, ha replicato a chi gli chiedeva un commento sul blocco delle trivellazioni in mare adombrato dall'esecutivo. La posizione del Carroccio, in merito, è quella di una perplessità sul blocco.


"Sono qui per imparare e per capire - ha osservato dopo avere fatto un giro per gli stand della kermesse ravennate - ci si deve misurare con la realtà e con i problemi e per accogliere anche qualche utile suggerimento da portare al tavolo. Poi - ha aggiunto - chiaramente lo sappiamo tutti che ci sono diverse sensibilità all'interno del Governo. Però anche questa mattina ho incontrato i sindacati, oltre che gli imprenditori, è giusto fare una riflessione".

Quindi esiste la possibilità di un ripensamento sul tema? E' stato chiesto dai cronisti. "Non si esclude mai niente, una riflessione, credo tornare sul tema sia doveroso. Anche loro - ha sottolineato - credo si misureranno con i problemi dei lavoratori e delle imprese. Il ragionamento, la discussione portano sempre a qualche soluzione, il metodo di lavoro che è giusto anche in questo caso. La posizione della Lega - ha concluso - è nota".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA