Comandante Iss, la Terra è fragile e non c'è un pianeta B

L'astronauta dell'Esa invia un videomessaggio per avvio Cop24

Redazione ANSA ROMA

"La Terra è fragile e bellissima, e non abbiamo un pianeta B": è il messaggio che il comandante della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) Alexander Gerst ha inviato per l'apertura della Cop24, la Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima che si svolge dal 3 al 14 dicembre a Katowice, Polonia, e che deve definire le regole di attuazione dell'Accordo di Parigi del 2015. Il video dell'astronauta tedesco dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) è un invito per tutti i membri partecipanti all'impegno e alla collaborazione per il futuro dell'unico pianeta che abbiamo.

Dal suo punto di vista privilegiato nello spazio, Gerst spiega come sia evidente lo splendore della Terra, ma anche la sua delicatezza. "È cristallino da quassù che niente è infinito su questa piccola meraviglia blu persa nell'immensità dello spazio", dice l'astronauta. "Questa Stazione Spaziale è la dimostrazione che è possibile la cooperazione attraverso i confini e le generazioni". "In questi ultimi 20 anni - prosegue Alexander - abbiamo portato avanti una quantità di ricerche scientifiche ed esplorazioni 100 volte maggiore di quella che potrebbe realizzare una singola nazione da sola. Spero che lo stesso spirito di collaborazione possa aiutarvi a trovare la strada migliore per andare avanti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: