Siccità: Giani, al lavoro per semplificare burocrazia invasi

Cabina di regia su carenza di acqua, anche richieste danni

Redazione ANSA FIRENZE
(ANSA) - FIRENZE, 15 LUG - Fare il punto sui danni provocati dalla siccità, scrivere la legge per la semplificazione delle procedure per la realizzazione, anche da parte dei privati, di invasi e individuare 4-5 progetti di laghi e laghetti da sbloccare e realizzare: sono gli obiettivi della cabina di regia sulla siccità indicati oggi dal presidente della Toscana Eugenio Giani.

Al termine di una riunione del tavolo Giani ha detto che "stiamo andando avanti molto bene con quel tavolo, l'obiettivo è triplice: individuare quelli che sono i danni che la siccità sta causando in modo da mettere insieme le richieste per la dichiarazione di emergenza nazionale per avere i fondi rispetto ai danni che si sono creati. Il secondo obiettivo - ha aggiunto - è creare delle procedure che al di là del momento attuale di siccità ci consentano in Toscana di realizzare più laghi e invasi possibile. Dobbiamo deburocratizzzare il sistema di leggi e regolamenti per consentire al pubblico e al privato di poter realizzare un piccolo invaso, un laghetto, un lago che in periodi di siccità sono la risorsa più preziosa".

"Il terzo elemento - ha concluso Giani - è l'individuazione di siti in cui con l'intervento pubblico si possono costruire subito spazi d'acqua". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA