Covid: Napoli; sale pressione al Cotugno, Cardarelli stabile

Scende età media,nel più grande ospedale del Sud siamo a 50 anni

(ANSA) - NAPOLI, 05 MAR - Aumenta la pressione sul Cotugno, mentre è ancora a livelli gestibili quella sul Cardarelli e sull'Ospedale del Mare. Il report di oggi degli ospedali napoletani spiega che reggono la pressione al momento nonostante il forte aumento dei positivi al covid19 degli ultimi dieci giorni.
    All'Ospedale dei Colli, che comprende Cotugno, Monaldi e Cto, i 286 posti letto tra intensiva, subintensiva e degenza ordinaria, sono quasi tutti occupati. Al momento, si apprende, non c'è pressione al pronto soccorso grazie a un importante turn over che tra dimissioni e trasferimenti riesce a fronteggiare la situazione.
    Al Cardarelli oggi ci sono 112 pazienti covid tra degenza, subintensiva e intensiva, un numero più basso della scorsa settimana quando si era arrivati a 130. Scende l'età media che è sui 50 anni. In obi covid ci sono 2 pazienti, mentre il terapia intensiva sono occupati 12 dei 14 posti a disposizione. Il Cardarelli regge la pressione anche grazie a trasferimento di Pazienti al II Policlinico. All'Ospedale del Mare ci sono in tutto 56 pazienti covid di cui 9 in terapia intensiva, uno più di ieri, 8 in subintensiva e 39 in degenza. Al Loreto Mare sono 35 i pazienti in degenza e 18 quelli in subintensiva sui 20 posti a disposizione. Al San Giovanni Bosco, ospedale covid con specialistiche, ci sono 32 pazienti covid in degenza sui 39 posti letto disponibili, 6 in ortopedia, 2 in ginecologia, 1 nel nido, 8 in chirurgia e 1 in cardiologia oltre a tre in Terapia Intensiva Cardiologica. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie