Boris Becker, contro Ivan Lendl la finale più lunga

Quasi 300 minuti per vincere le Atp Finals del 1988

Redazione ANSA Roma

Una maratona da quattro ore e quarantadue minuti, così la sfida tra Boris Becker e Ivan Lendl è rimasto ancora oggi l’ultimo atto più lungo di tutta la storia delle finali Atp.
Era il 5 dicembre 1988, il teatro dei sogni il Madison Square Garden di New York, il tedesco e il cecoslovacco naturalizzato statunitense si trovarono uno di fronte all’altro. E, forse, nemmeno loro si sarebbero mai immaginati di cominciare una battaglia da quasi 300 minuti complessivi.

Lendl partì meglio conquistando due dei primi tre set (7-5, 6-7 e 6-3 il parziale), poi però Becker iniziò a picchiare forte. Il tennista di Ostarva provò a resistere fino all’ultimo, l’emblema l’ultima pallina della partita: prima di decretare la vittoria del tedesco, servirono addirittura 37 scambi. “Gli angeli mi hanno dato una mano – raccontò il campione di New York – e battere Ivan in finale mi ha dato ancora più soddisfazione: in quel momento era dominante ed era un'ispirazione, io ho giocato sprazzi del mio miglior tennis e fisicamente è stato uno dei più complessi della mia carriera”. Uno sforzo da quattro ore e quarantadue minuti totali in campo, così i video della sfida tra Becker e Lendl restano tra i più cliccati in rete dagli appassionati di questo sport ancora oggi, ad oltre 33 anni di distanza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA