Enel: Crisostomo, nel 2021 energia da rinnovabili al 51%

"-45% Co2 sul 2017. Abbiamo oltre 75,2 milioni di utenti finali"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 MAG - Nel 2021 Enel ha "raggiunto un nuovo record nella capacità di generazione da fonti rinnovabili, sviluppando 5,1 Gw di nuova capacità e confermandoci il primo operatore privato nelle energie rinnovabili a livello globale, con 53,4 Gw di capacità installata. L'energia prodotta da fonti rinnovabili, con circa 118 TWh, ha rappresentato il 51% della produzione totale di Gruppo". Lo ha detto il presidente di Enel Michele Crisostomo agli azionisti aggiungendo che "al tempo stesso abbiamo accelerato il processo di decarbonizzazione del Gruppo, dismettendo circa 2 Gw di capacità a carbone, in linea con l'obiettivo di uscire da questa tecnologia entro il 2027 a livello globale".
    Le emissioni specifiche di Co2, ha aggiunto, "hanno subito un decremento del 45% rispetto al valore del 2017, confermando il percorso verso l'obiettivo certificato SBTi entro il 2030.
    Grazie agli investimenti sulle reti, abbiamo raggiunto 75,2 milioni di utenti finali allacciati alle nostre reti - le più avanzate al mondo in termini di digitalizzazione e che hanno visto nel corso del 2021 l'installazione di 700.000 smart meter - confermandoci la più grande società privata di distribuzione di energia elettrica al mondo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA