Carrefour:con fornitori per ridurre emissioni CO2 entro 2030

Per quelle legate alla produzione dei prodotti venduti

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 10 FEB - Il gruppo Carrefour lancia un'iniziativa per coinvolgere i propri fornitori e ridurre così le proprie emissioni indirette, in particolare l'impatto legato alla produzione e all'uso della merce venduta, che rappresentano la maggior parte delle emissioni dell'insegna. Questo impegno si aggiunge all'obiettivo di raggiungere entro il 2040 la neutralità carbonica delle proprie attività dirette, come annunciato lo scorso ottobre.
    L'ambizione è coinvolgere i propri fornitori in un impegno comune per la riduzione di 20 megatoni di anidride carbonica entro il 2030 (rispetto al 2019). A questo fine è stata implementata una piattaforma di collaborazione online, dove tutti i fornitori potranno segnalare i propri progressi e condividere le azioni implementate per ridurre le loro emissioni di carbonio: in questo modo sarà possibile per Carrefour monitorare i progressi fatti. A maggio 2022 verranno presentati i primi risultati.
    La piattaforma, sviluppata nell'ambito del gruppo di lavoro sul clima del "Patto per la Transizione Alimentare di Carrefour", sarà co-guidata da PepsiCo e include la partecipazione di numerosi partner quali Beiersdorf, Bel, Carambar & Co, Coca-Cola, Danone, Essity, Heineken, Henkel, Innocent, JDE, Johnson & Johnson, Kellogg's, Kimberly-Clark, L'Oréal, Mars, Nestlé, Procter & Gamble, Reckitt, Savencia, Soufflet and Unilever. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA