Auto: Anfia, +59,7% vetture 'green' in Europa nel 2021

A crescere di più sono le ibride con la spina (+68,5%)

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 10 FEB - Nei Paesi Ue, Efta e Regno Unito le immatricolazioni le auto ad alimentazione alternativa crescono del 59,7%. nel 2021, mentre le auto a benzina registrano nel 2021 una diminuzione del 17,4% e sono in calo anche le vendite per il diesel (-33,1%).
    Nell'intero 2021 - spiega l'Anfia in un Focus sul mercato - sono le Phev a registrare la crescita più significativa (+68,5%), seguite dalle elettriche a batteria (+63,4%) e dalle ibride tradizionali (+58,5%). Le auto a gas naturale e le altre (inclusi Lpg ed Etanolo) costituiscono insieme una porzione molto marginale del mercato: solo il 2,3% del totale e registrano, rispettivamente, un calo del 21,7% e una crescita del 47,6% sullo stesso periodo dell'anno precedente.
    Nell'intero 2021 sono stati immatricolati prevalentemente modelli elettrificati, che registrano le seguenti quote di mercato: 19,2% per le ricaricabili (di cui il 10,3% sono pure elettriche e l'8,9% Phev) e 20,5% per le ibride tradizionali.
    Nel complesso, sono state immatricolate 4.716.403 vetture ibride ed elettriche, che rappresentano insieme quasi il 40% del mercato. Le auto a gas naturale, Ngv, mantengono una quota marginale dello 0,4%, mentre le altre alimentazioni (Gpl, etanolo) si fermano all'1,9%. Diesel e benzina, invece, rispettivamente con oltre 2 milioni e 4,8 milioni di vetture registrate, perdono 8,4 e 7,8 punti percentuali ciascuna rispetto al 2020, e scendono ad una quota di mercato del 17,6% e del 40,4%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA