Iea, nuove rinnovabili previste al 2026 ancora insufficienti

Per raggiungere l'obiettivo di 0 emissioni nette a metà secolo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - L'installazione di fonti di energia rinnovabili prevista al momento in tutto il mondo per i prossimi 5 anni "sarebbe insufficiente rispetto a quanto è necessario per arrivare a zero emissioni nette di gas serra intorno alla metà del secolo". Lo scrive l'Agenzia internazionale per l'energia (Iea) nel suo rapporto annuale sulle rinnovabili, diffuso oggi.
    L'obiettivo di zero emissioni nette intorno alla metà del secolo, concordato da tutti i paesi del mondo alla Cop26 di Glasgow, per la Iea "richiederebbe il doppio di nuove installazioni di rinnovabili nel periodo 2021-2026 rispetto a quelle previste". Per rispettare questo impegno inoltre sarebbero necessarie "una crescita nella domanda di biocarburanti quattro volte maggiore di quella prevista" e "una domanda di riscaldamento rinnovabile quasi tre volte più alta".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA