ASviS

Responsabilità editoriale di ASviS

Festival Sviluppo Sostenibile 2022: aperte le candidature degli eventi!

Dal 23 maggio è possibile proporre iniziative nella più grande manifestazione della società civile italiana sui temi della sostenibilità (4-20 ottobre). Scopri le novità dell'edizione e diventa protagonista del cambiamento!

ASviS

Sono aperte le candidature per far parte del calendario di eventi nel Festival dello Sviluppo Sostenibile, la più ampia e diffusa iniziativa italiana della società civile dedicata all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per sensibilizzare e mobilitare cittadini e cittadine, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale. Giunta alla sua sesta edizione, la manifestazione organizzata dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) si svolgerà in autunno - dal 4 al 20 ottobre - in rete, nei territori italiani e nel resto del mondo, per promuovere i valori della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di raggiungere i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs – Sustainable Development Goals) dell’Agenda Onu.                   
 

VISITA IL SITO FESTIVALSVILUPPOSOSTENIBILE.IT

 

Candida il tuo evento. Una delle caratteristiche principali del piano di azione globale delle Nazioni Unite è proprio quella di chiamare alla partecipazione attiva di tutti gli attori, le cittadine e i cittadini per contribuire alla costruzione di un futuro più sostenibile. Proponendo la tua iniziativa nel Festival partecipi alla più forte mobilitazione collettiva dal basso sulla sostenibilità, concorrendo alla diffusione dei principi dello sviluppo sostenibile e alla creazione di un nuovo paradigma culturale. Il Festival è infatti frutto della collaborazione di tutti e tutte e il cartellone ogni anno accoglie migliaia di eventi (oltre 3500 in 5 anni) nei formati più disparati: convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, eventi sportivi, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora. Le iniziative candidate a rientrare in cartellone dovranno svolgersi nei 17 giorni del Festival (4 – 20 ottobre), tanti quanti gli SDGs, o nei "dintorni" (ovvero nella settimana precedente, 27 settembre–3 ottobre, o successiva, 21-27 ottobre). Dal 23 maggio è possibile candidare eventi nel Festival tramite la pagina "Proponi evento".

L’edizione 2022. L’anno in corso ha fatto registrare un passo in avanti importante per l’Agenda con l’inserimento in Costituzione del concetto di sviluppo sostenibile, uno degli obiettivi storici promossi dall’ASviS. La riforma degli Articoli 9 e 41 della Carta ha visto la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, rientrare tra i diritti costituzionali, in ottica di giustizia intergenerazionale. Tuttavia, la guerra in Ucraina ha segnato una battuta di arresto e un sostanziale fallimento dell’azione multilaterale mirata alla pace, alla cooperazione e allo sviluppo. Per porre fine a questa e altre crisi è necessario rivitalizzare il multilateralismo e non perdere di vista l’urgenza di accelerare la giusta transizione ecologica per rispondere alla crisi climatica. Di questi e di molti altri temi si discuterà nel corso del Festival, dove esperti, attivisti e professionisti si confronteranno per riflettere insieme su come proseguire e rafforzare il cammino verso lo sviluppo sostenibile.

Il nuovo portale. Il sito festivalsvilupposostenibile.it, rinnovato nello stile e nei contenuti, sarà il punto di riferimento per far conoscere il calendario degli incontri e offrirà notizie, video, immagini, documenti e aggiornamenti quotidiani. Un portale dinamico per raccontare le tante iniziative in programma ogni giorno e raggiungere un numero sempre maggiore di partecipanti. Ciascun evento sarà infatti valorizzato grazie a un’ampia campagna di comunicazione e diffusione web e social che in cinque anni ha fatto registrare una crescente attenzione, arrivando a totalizzare oltre due milioni di visualizzazioni solo per il sito.

Il palinsesto. La nuova edizione vedrà, oltre alle centinaia di iniziative in calendario, tre eventi organizzati direttamente dal Segretariato ASviS (occasione in cui sarà presentato anche il Rapporto annuale dell’Alleanza sull’avanzamento dell’Italia rispetto agli SDGs) ed eventi nazionali tematici a cura dei Gruppi di Lavoro degli Aderenti. Inoltre, sarà rafforzata la collaborazione con il ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci) che anche quest’anno, attraverso il coinvolgimento delle sedi diplomatiche italiane, contribuirà a diffondere all'estero i messaggi della manifestazione.

Le tappe di avvicinamento al Festival. In attesa dell’edizione 2022 si tengono gli "ASviS Live - Verso il Festival", appuntamenti digitali organizzati dall'Alleanza come percorso di avvicinamento alla manifestazione che intendono sollecitare e favorire il dibattito sulle politiche e sulle azioni per potenziare la resilienza trasformativa del sistema socio-economico nella direzione tracciata dall’Agenda 2030. Il 31 marzo si è tenuto il primo incontro, dedicato al Piano nazionale di ripresa e resilienza e alla Legge di Bilancio, per presentare le considerazioni aggiornate dell’Alleanza sulla coerenza di questi importanti documenti con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Il secondo evento, del 5 aprile, ha invece avuto come focus la riforma Costituzionale, mentre il terzo appuntamento del 23 maggio si è focalizzato sul tema del futuro dell'Europa, della pace e del multilateralismo.


Vuoi rimanere aggiornato sul Festival dello Sviluppo Sostenibile?

Iscriviti alla newsletter!


L’Alleanza, i suoi aderenti e i partner del Festival. L’ASviS è una rete di oltre 300 organizzazioni della società civile italiana, nata su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata” per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarli alla realizzazione degli SDGs. L’Alleanza organizza il Festival insieme ai suoi aderenti e associati e con il supporto dei Partner, tra cui Coop, Costa, Enel, Lavazza, Tim, Unicredit, Unipol. L’iniziativa vedrà anche quest’anno Ansa e Rai in qualità di Media Partner, mentre il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims) sarà partner istituzionale. 

 

PROPONI IL TUO EVENTO!

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS


Modifica consenso Cookie