ANSAcom

ANSAcom

Mutti lancia “Il bosco diffuso”, per futuro più sostenibile

A Rozzano donata una quercia; per i milanesi piantine anti-smog

ANSAcom

Una quercia, simbolo di forza e di vita, piantata in pieno centro a Rozzano, comune dell’hinterland milanese. E un’installazione artistica, a tema rinaturalizzazione, con delle piantine anti-smog donate ai cittadini milanesi per contribuire, anche nel proprio agire quotidiano, ad aiutare l’ambiente. E’ l’iniziativa “Tracce di bosco diffuso” di Mutti, leader del comparto del pomodoro, nata con l’obiettivo di sensibilizzare la collettività per impegnarsi con piccole ma concrete azioni che possono avere un impatto positivo sull’ambiente e sul mondo in cui viviamo.
L’azienda ha voluto così espandere oltre i propri confini regionali, sensibilizzando i cittadini e invitandoli a fare la propria parte, la filosofia che sta alla base del progetto “Mille Querce”, avviato nel marzo scorso. Qui, con l’assistenza e il supporto della professionalità dell’ente Parchi del Ducato, si è data vita nei mesi scorsi alla piantumazione di 1100 piante in quattro diverse zone del territorio, in prossimità della sede di Montechiarugolo, in provincia di Parma. L’azienda si è fatta carico della intera messa a dimora, annaffiatura e attecchimento delle nuove alberature per un periodo di tre anni. Un investimento di oltre 200.000 euro a favore di un territorio più verde che interessa una superficie complessiva di 50.000 mq. E’ stato così ampliato il polmone verde dei comuni di Montechiarugolo, Sissa Trecasali e Traversetolo e il progetto proseguirà con l’inclusione del comune di Rocca Bianca.
L’iniziativa “Tracce di bosco diffuso”, invece, è partita con la piantumazione di una quercia mercoledì 15 settembre, in Piazza Foglia, in concomitanza con la “Festa del verde” organizzata dallo stesso Comune rozzanese, tra lo stupore dei cittadini che hanno visto comparire al centro della piazza un albero di straordinaria bellezza, destinato a migliorare l’ambiente e il paesaggio.
Al tempo stesso, in piazza Meda a Milano, la distribuzione di piantine che andrà avanti per tutto il fine settimana fino a domenica 19 settembre. Insieme al “dono verde” di Mutti i milanesi potranno poi aprire, con un Qr code, la landing page del progetto e lasciare lì un messaggio, la propria dedica alla natura: una frase che racconti perché è fondamentale salvarla, il tutto all’insegna delll'hashtag di campagna #TraccediBosco. Inoltre potranno riutilizzare in modo green i volantini che spiegano il perché dell’attività: contengono infatti dei semi che, una volta piantati insieme al volantino daranno vita a un Bosco Diffuso domestico.
Lo scopo dell’azienda è di mettere in risalto un tema centrale per il futuro sostenibile delle nostre città - la costruzione di aree verdi per il benessere dei cittadini e dell’ambiente - così come il miglioramento, dal punto di vista sia ambientale che paesaggistico, delle aree metropolitane, a partire da Milano. Un obiettivo da raggiungere agendo in modo capillare e diffuso, partendo quindi da ciò che ci è vicino, dal territorio che ha dato così tanto all’azienda, per arrivare lontano e coinvolgere comunità sempre più ampie di persone, promuovendo un cambiamento reale e tangibile.

In collaborazione con:
Mutti

Archiviato in


Modifica consenso Cookie