Porto Ortona, Garraffo 'problemi per trasporti eccezionali'

Urgente collegare impianto con casello A14, e dragaggio

(ANSA) - PESCARA, 02 MAG - "Dalla ricognizione dello stato attuale del porto di Ortona emergono criticità che con il passare del tempo sono diventate croniche. Tra le criticità va segnalata la difficile situazione per il trasporto dei pezzi eccezionali, creatasi dopo il crollo del ponte Morandi di Genova. Abbiamo limitazioni al transito su alcuni viadotti per il passaggio di impianti eolici prodotti nella zona industriale Val di Sangro, sia sulla statale 16 sia sull'autostrada A14". Lo dice Stefano Garraffo, imprenditore portuale e presidente della Società Fiore. Il porto di Ortona si sviluppa in uno specchio acqueo pari a quello del porto di Ancona e fa parte dell'Autorità di Sistema Portuale dell'Adriatico Centrale con sede ad Ancona, che ne governa sia la gestione sia lo sviluppo delle infrastrutture. "Discorso a parte la manutenzione delle infrastrutture portuali - osserva Garraffo - Tra le incompiute la più importante è la bretella di collegamento tra porto e casello autostradale di Ortona. Mi auguro che la politica trovi la soluzione per completarla". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie