Coronavirus: prefetto L’Aquila, diffidate da falsi sanitar

(ANSA) - L'AQUILA, 25 FEB - "In merito ai casi già accertati sul territorio nazionale relativi a falsi operatori di Asl e Croce Rossa ed a proposte di effettuazione di tamponi 'porta a porta', si raccomanda di rivolgersi alle Forze dell'Ordine ove si presentassero tali situazioni e si ribadisce che le prestazioni sanitarie vengono effettuate esclusivamente nei presidi sanitari abituali e riconosciuti". Così in una nota la Prefettura dell'Aquila nel comunicare i risultati della riunione presieduta dal prefetto, Cinzia Torraco, del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica, dedicata all'esame della problematica connessa alla diffusione sul territorio nazionale del cosiddetto Coronavirus.
    All'incontro che si è svolto ieri, hanno preso parte rappresentanti delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, della Regione, della Provincia, del Comune dell'Aquila e delle autorità sanitarie.
    "Si è condivisa l'esigenza di raccomandare alla popolazione l'osservanza delle disposizioni in materia di prevenzione della diffusione del virus, emanate dal Ministero della Salute e dalla Regione Abruzzo. Alle Forze di polizia è stato affidato il compito di vigilare i luoghi di stoccaggio di farmaci e materiale sanitario ed i presidi ospedalieri - conclude la nota.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie