Autonomia: Boccia, obiettivo è tenere Paese unito

Ministro, sì a Lep e fabbisogni standard subito

(ANSA) - PESCARA, 18 OTT - "La legge quadro ha un obiettivo molto chiaro: tenere il Paese unito. Sì all'autonomia, sì a maggiori responsabilità sui territori, ma no allo statalismo centrale sostituito dal centralismo regionale". Lo afferma a Pescara il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, dopo un incontro con il governatore dell'Abruzzo Marco Marsilio. "Sì ai livelli essenziali delle prestazioni e ai fabbisogni standard subito, e non dopo tre anni - aggiunge - A condizione che nella legge cornice vengano vincolati tutti i fondi pluriennali di investimento, da quelli sulle infrastrutture a quelli sullo sviluppo, del Mef e della presidenza del Consiglio".
    "C'e' un'Italia sul piano economico divisa in due - afferma - e noi vogliamo riunirla. Vogliamo riunirla non solo accettando la sfida dell'autonomia, ma rilanciando la sfida dell'autonomia dando più poteri amministrativi ai territori e fissando alcuni impegni che lo Stato deve assumere". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere